Versioni alternative: dimensione testo

Comune di Solero

Organigramma Servizi di futura attivazione Servizi on-line Bilanci Elenco Siti Tematici
Comune di Solero - Storia
Piemonte --- Torino
PARROCCHIA DI SAN PERPETUO

La costituzione della comunità cristiana di Solero in Parrocchia, posta sotto il patrocinio di S. Perpetuo, risale al X secolo (sebbene la presenza cristiana in questa terra risalga almeno al VII sec.) e attualmente appartiene alla Diocesi di Alessandria. Sono note due sole chiese intitolate a questo santo: la nostra e quella di Neuil in Francia. Perpetuo è stato Vescovo di Tours dopo il grande San Martino, dal 461 al 490. In seguito alle invasioni normanne nell’853 il suo corpo venne portato a Solero, diventato feudo dei canonici di Tours, e riposa tuttora in un’urna settecentesca sotto l’altare maggiore.

La chiesa parrocchiale di S. Perpetuo, di origine romanico-gotica, è stata più volte modificata e ha subito numerosi restauri soprattutto nel corso del 1800. Il fianco destro dell’edificio, costruito in mattoni, si affaccia sulla centrale piazza Libertà, sede del Comune e delle principali attività. La chiesa presenta un notevole spazio interno a cinque navate con una cupola di forma ellittica gradevolmente decorata. È affiancata da un elegante campanile a cuspide esagonale, edificato in mattoni nel 1904; la chiesa e il campanile hanno subito danni in seguito al terremoto dell’agosto 2000: da pochi anni sono tornati agibili.

Di recente restauro anche l’organo Krengli, ad opera della stessa ditta novarese che lo costruì nel 1968, trasformando il precedente organo Bianchi del 1894 da meccanico in elettropneumatico con consolle a terra; la tela del Patrono San Perpetuo, opera del vogherese Paolo Borroni; l’ottocentesca statua della Madonna Assunta; le 14 Via Crucis rubate nel 2007 dalla Chiesetta di San Rocco e ritrovate un anno dopo; la tela della Madonna del Rosario del Moncalvo (in restauro); la seicentesca tela di San Pietro e il Cristo; la cinquecentesca ancona lignea di Stefano V raffigurante la Natività di Maria (in restauro).

La partecipazione dei solerini alla vita della comunità cristiana, guidata da don Mario Bianchi è molto attiva, sono presenti vari gruppi di Laici, che operano in vari settori:

  • Il gruppo dei Catechisti, per l’iniziazione cristiana
  • Il gruppo del Post-cresima
  • I Gestori della casa della Gioventù
  • I volontari che si occupano della manutenzione della chiesa
  • I cori
  • Il comitato San Rocco
  • Il comitato San Michele

Maggiori approfondimenti si possono trovare al sito::
http://www.parrocchiasanperpetuo.it/pubblicazioni.asp

In canonica è presente un piccolo deposito di mobili usati a disposizione dei bisognosi.